• Italiano
  • English

Il social network : Instagram

Data articolo: 16 06 2017

Il social network : Instagram

Che cos’è Instagram

INSTAGRAM è un social network che permette agli utenti di scattare foto, applicare filtri e condividerle.

E’ una piattaforma di social networking sotto la proprietà di Facebook dal 2012 ed è collegata strettamente ad esso nonostante sia completamente differente sotto alcuni aspetti.

 

Instagram logo

Ecco le più importanti funzioni di Instagram:

  • La possibilità di scattare foto con filtri per avere foto migliori.
  • La possibilità di supportare fotografie con qualità maggiori.
  • La possibilità di geolocalizzare
  • Taggare foto (in modo tale da condividere le proprie esperienze con altri utenti).
  • La possibilità di caricare video fino a 60 secondi e video Boomerang, ovvero video lunghi appena 4 secondi che si ripetno all’infinito
  • Direct, ovvero inviare una foto a un utente senza pubblicarla.
  • Advertising: inserzioni di contenuti sponsorizzati (a pagamento), disponibile per aziende e non.
  • Instagram stories, immagini e video che rimangono visibili solo per 24 ore e non vengono pubblicate.
  • Le dirette, cioè la possibilità di trasmettere video in Live streaming, interagendo con gli utenti che commentano.

instagram storiesinstagram live

Alcune funzioni sono presenti anche su Facebook, come ad esempio le Dirette e le foto ad alta definizione, mentre altre sono esclusive di Instagram, ad esempio i video boomerang.

Qualche analisi sul social network Instagram:

Instagram si è evoluto nel corso del tempo e oggi è uno dei social più usati in tutto il mondo cambiando addirittura totalmente il suo logo nel 2016

instagram pre 2016 logoinstagram post 2016 logo

A febbraio Instagram 2016 presentava ben 9 milioni di utenti in Italia. Gli oltre 400 milioni di utenti attivi mensilmente ed i 40 miliardi di foto condivise hanno superato da tempo i traguardi di Twitter e Instagram ormai rappresenta una vera tendenza, almeno in Italia.

I dati di Forrester confermano che è un social network molto diffuso tra i giovani:  il 70% degli utenti ha tra 16 e 34 anni, ed oltre il 50% di essi si connette almeno una volta al giorno.

Instagram è utilizzato maggiormente da tablet e smartphone: dunque possiamo affermare che questo social network è un compagno che “segue gli utilizzatori nella tasca”, per l’intera giornata.

E’ possibile accedere a questa piattaforma sia da desktop che da mobile ma con alcune restrizioni nel caso lo si faccia con la prima alternativa. Infatti Instagram da desktop è usato come un semplice visualizzatore del social network. Accedendovi da PC, infatti, gli utenti potranno essenzialmente visualizzare le foto e commentarle. Da PC, infatti, gli utenti non potranno caricare foto e nemmeno i mini video, rendendo l’uso da mobile nettamente migliore per le sue maggiori funzionalità.

come-creare-una-campagna-pubblicitaria-su-instagram

Secondo Iconosquare il 62% degli utenti di Instagram segue un brand su questa piattaforma. Secondo un recente studio di Forrester, pare che Instagram stia offrendo alle aziende 58 volte più opportunità di successo di Facebook e 120 volte quelle di Twitter.

Forrester ha esaminato i sette social network principali, sei dei quali hanno mostrato che le aziende riescono a raggiungere un tasso di coinvolgimento degli utenti inferiore a 0,1%. Per Instagram, questo valore raggiunge il 4,21%. L’incredibile livello di interazione raggiungibile è data dalla natura fedele e attiva degli utenti di Instagram.

Stante le premesse di cui sopra, le aziende punteranno fortemente nel pubblicizzare il loro lavoro attraverso questo social anche grazie al  continuo aumento di account Instagram.

Qualche suggerimento per il proprio profilo Instagram:

Vari studi hanno dichiarato che per avere un “buon profilo” bisogna controllare la frequenza con cui postare che dovrebbe essere di 3 post ogni 1 o 2 giorni e c’è addirittura un orario migliore in cui postare: dal lunedì al giovedì tra le 8:00 e le 9:00.

I post dovranno dare la possibilità di interagire con l’attività che si vuole pubblicizzare attraverso l’uso degli hashtag “#”, ovvero strumenti usati per categorizzare i post tramite parole chiave al fine di ottenere più visibilità. In questo modo gli utenti avranno un ricordo di un determinato prodotto e riusciranno ad informarsi su di esso facilmente per poi parlarne con altri utenti in modo da ottenere maggiori possibili acquirenti.

Dalle suddette analisi è emerso che per una maggiore condivisione del proprio post dovrebbero essere presenti dei visi: infatti le foto in cui questi sono presenti vengono visualizzate e condivise di più. Ogni post deve essere condiviso anche su Facebook in modo da aumentarne la visibilità e questi post devo essere composti da immagini parlanti: infatti la maggior parte delle persone non legge la parte scritta dei post nel caso in cui essa non colpisca l’utente che si concentrerà di più sull’ immagine.

 

Per rimanere aggiornati iscrivetevi alla nostra newsletter