• Italiano
  • English

Come posizionare un sito ai primi posti su Google

Data articolo: 30 03 2016

Come posizionare un sito ai primi posti su Google

Cosa può aiutare il nostro sito a posizionarsi ai primi posti della ricerca su Google? L’algoritmo utilizzato dal motore di ricerca è in continua evoluzione, ma ci sono alcuni accorgimenti che possono essere di grande aiuto per aumentare la visibilità del nostro sito web.

Nell’ambito dei contenuti ha molta importanza l’utilizzo dei termini rilevanti e dei termini di prova, ovvero parole collegate all’argomento di cui parliamo che Google si aspetta di trovare all’interno della nostra pagina: si tratta, insomma, di creare il giusto contesto per il nostro contenuto.

Bisogna tenere sotto controllo anche la lunghezza di ciò che pubblichiamo. I motori di ricerca inseriscono in posizioni più alte i contenuti con almeno 300 parole, ma occorre stare attenti a non dilungarsi troppo: pagine con più di 6000 parole difficilmente verranno lette. In questo caso è consigliabile suddividere l’argomento in più pagine o articoli.

Un altro modo per aiutare a posizionare il nostro sito ai primi posti della ricerca è fornire una buona esperienza utente. Un sito ben realizzato, sia a livello grafico che a livello di contenuti, invoglierà gli utenti a passare una maggior quantità di tempo sulle sue pagine, e la quantità di tempo spesa su un sito è presa in grande considerazione da Google! Ecco perché è sempre più importante avere un sito responsive, ovvero in grado di adattarsi automaticamente e in modo ottimale alla grandezza dello schermo del dispositivo utilizzato, garantendo al visitatore una navigazione sempre piacevole.

A posizionare efficacemente un sito web aiutano anche gli aspetti più tecnici. Se il sito è ben ottimizzato risulterà più veloce al caricamento e, come detto poco fa, spingerà gli utenti a trascorrere più volentieri il loro tempo sulle sue pagine. Se poi sul sito è presente un protocollo di sicurezza, ancora meglio! Gli utenti potranno fornire dati sensibili o effettuare pagamenti in sicurezza, e Google premia sempre di più chi è in grado di offrire un alto livello di sicurezza ai propri utenti.

I collegamenti che puntano al nostro sito web sono un altro elemento che i motori di ricerca prendono in considerazione: questo, però, non significa che dobbiamo inserire un link al nostro sito ovunque sia possibile farlo. I motori di ricerca danno molta importanza alla qualità e all’attinenza del sito su cui compare il collegamento. In questo caso, quindi, possiamo dire che sia preferibile la qualità alla quantità.

Collegato a quest’ultimo punto risulta molto importante avere una presenza curata attentamente sui principali social network, come Facebook e Twitter: condividendo i contenuti in questi spazi potremmo potenzialmente raggiungere un numero molto elevato di utenti, e si fornirà un collegamento di valore verso il nostro sito web.

Per rimanere aggiornati iscrivetevi alla nostra newsletter